Domande Frequenti (FAQ)

Come posso ordinare il kit ?
Per ottenere il kit di prelievo è necessario eseguire un ordine per un test DNA (test di paternità, test di maternità, test di zigosità, test di parentela, etc.).
Il sistema in automatico inserirà il kit di prelievo a costo zero all'interno del carrello della spesa.

Il kit mi arriva in una busta anonima ? Come garantite in tal senso la privacy?
L’invio del kit è in busta totalmente anonima, né è possibile intravedere il contenuto della busta senza aprirla; è possibile inoltre ricevere il kit anche ad un fermo posta da voi indicato.

E’ possibile avere il kit a due indirizzi diversi ?
Certamente, è sufficiente specificare in fase di ordinativo gli indirizzi a cui inviare i singoli kit di prelievo. Ricordiamo che il primo kit di prelievo viene offerto gratuitamente in fase di ordinativo, mentre per eventuali kit aggiuntivi è previsto un costo di 20,00 Euro cadauno.

Dove riceverò il kit per il prelievo dei campioni per il test di paternità e dove verranno inviati i risultati?
Il kit per il prelievo ed il relativo referto di semplice comprensione, vengono recapitati in maniera strettamente confidenziale e solamente nelle modalità richieste dal cliente (posta, e-mail, fax , telefono) e da lui autorizzate.

La risposta è di chiara comprensione?
Sì, il vostro referto ha una risposta formulata semplicemente e di chiara comprensione (compatibile / non compatibile per l’uso informativo, attribuito / escluso per l’uso legale). Al referto verrà poi allegata la relazione tecnica con i cromatogrammi ed i dati analitici per poter verificare eventualmente con uno specialista, come si è arrivati al risultato. Un nostro esperto è comunque sempre disponibile per chiarire ogni vostro eventuale dubbio.

Non sarebbe sufficiente confrontare i gruppi sanguigni di due persone per verificare se sono padre e figlio?
Il test genetico è l’unico strumento sicuro per verificare la paternità; prima dello sviluppo delle tecnologie sulle quali si basano i test genetici il metodo più diffuso per provare che un uomo non era il vero padre biologico di un bambino era quello di confrontare i gruppi sanguigni. Esistono infatti alcuni gruppi sanguigni “incompatibili” che escludono che tra due persone esista una relazione padre-figlio. In rari casi quindi, è sufficiente un confronto del gruppo sanguigno per escludere la paternità ma nella maggior parte delle situazioni questo confronto non è decisivo. Infatti, se il figlio ha un gruppo sanguigno “compatibile” con quello del presunto padre questo non da alcuna certezza della paternità (tutti gli uomini con lo stesso gruppo sanguigno del presunto padre potrebbero essere i veri padri biologici del figlio).

E’ possibile eseguire un test di paternità prenatale?
Nel momento del concepimento si costituisce il patrimonio genetico del feto. E’ quindi tecnicamente possibile raccogliere un campione biologico del feto (tramite amniocentesi o villocentesi) e confrontare il suo DNA con quello del presunto padre. Per maggiori informazioni contattaci al numero verde 800333717

E’ indispensabile il campione della madre quando si vuole eseguire un test di paternità?
Il campione materno non è indispensabile quando il test deve verificare la paternità diretta tra presunto padre e figlio,aumenterebbe le probabilità di paternità ,già superiori al 99,99% di solo qualche decimo.

Che affidabilità ha il test informativo ?
Il nostro test di Paternità informativo è estremamente affidabile, nel nostro laboratorio viene lavorato e trattato come il test ad uso legale, la differenza è solo nella procedura di identificazione dei campioni . Vengono utilizzati in entrambi i test 16 differenti marcatori genetici per costruire il profilo genetico; il nostro test è 100 volte più preciso di quello richiesto nei tribunali. Questo ci consente di fornirvi di risultati che nella maggior parte dei casi hanno una percentuale di probabilità che supera il 99.99%.

Come posso fidarmi di un laboratorio scelto sul web ?
Ci sono numerosi siti nel web che offrono test del DNA. Tuttavia, non tutti i test di paternità sono di pari qualità. Per evitare di ottenere un risultato errato dal test che potrebbero avere conseguenze drammatiche controllate che vi diano le seguenti garanzie :
• I vostri campioni dovranno essere direttamente lavorati nel Centro stesso e non affidati a terze strutture creando rischi di scambio campioni o perdita degli stessi.
• L'azienda deve essere certificata e accreditata presso organismi internazionali, come la Certificazione UNI EN ISO 9001:2000 o l’accreditamento 15189.
• Per l’analisi devono essere utilizzati un adeguato numero di marcatori genetici - Per ridurre i costi, molte società utilizzano solo pochi marcatori genetici, ciò limita gravemente l’accuratezza dell’analisi. Il nostro Centro utilizza 16 marcatori genetici per il test, il che significa un’affidabilità totale nel risultato.

E’ possibile effettuare il test con campioni diversi dal tampone buccale?
Sì. Il DNA può essere estratto da ogni fluido (sangue, saliva, liquido seminale,urine) e tessuto del corpo (bulbi piliferi, denti, pelle, reperti istologici …) o da qualsiasi materiale che riporti loro tracce I campioni analizzabili ; grazie alla nostra esperienza e alla sofisticata tecnologia utilizzata è possibile eseguire l’analisi anche su campioni particolari quali:
- gomme da masticare;
- mozziconi di sigaretta;
- fazzoletti con muco
- spazzolini da denti;
- cerotti o altro materiale con tracce di sangue;
- capelli con radice (bulbo pilifero);
- denti
- lamette da barba
- francobolli
e molti altri da valutare insieme con il nostro esperto
Consigliamo comunque di contattare il nostro servizio tecnico al numero verde 800333717 per informazioni aggiuntive e consigli sull’invio di campioni non standard.

Come posso sapere se il campione da me fornito è stato contaminato ?
Un campione è contaminato quando in esso, insieme alle cellule dell’individuo al quale il campione appartiene, sono presenti cellule (e quindi anche DNA) di un altro soggetto. La contaminazione può avvenire casualmente o può essere prodotta volontariamente da un soggetto che voglia falsare il test genetico al quale è sottoposto. E’ importante sapere che il nostro personale di laboratorio è in grado di verificare un eventuale contaminazione dei campioni in analisi: in tal caso l’esame viene sospeso e il richiedente viene avvisato della contaminazione per permettergli di raccogliere nuovi campioni non contaminati.

Come devo conservare i campioni che ho raccolto e dopo quanto tempo il DNA si degrada?
Il DNA è difficilmente deteriorabile, si pensi alle analisi effettuate su riesumazione di cadaveri o di reperti molto datati; in ogni caso i campioni di saliva raccolti con il nostro kit possono essere conservati a temperatura ambiente anche per molto tempo prima di essere sottoposti all’analisi.
Per temperature molto alte è preferibile la conservazione in frigo . Per campioni a secco (spot ematici, tracce di urine o liquido spermatico secco) la conservazione non presenta problemi.

E’ possibile richiedere l’invio di due kit a differenti indirizzi?
Sì certamente . E' possibile richiedere la spedizione di vari kit a persone residenti a differenti indirizzi, nella stessa nazione o in paesi diversi senza costi aggiuntivi.

Il kit per il test del DNA e la risposta mi verrà inviato in forma anonima?
Si, il kit per il prelievo del DNA e l’eventuale referto vi verrà spedito dentro una busta anonima, senza il nome della nostra società. Troverete inclusa una busta pre-indirizzata per la spedizione di ritorno.

Può il mio test essere usato in Tribunale?
Se avete scelto il test di paternità ad uso legale certamente. Questo comporta che la fase del prelievo sia eseguita da terze persone, medici, biologi, comunque un Ufficiale sanitario che possa garantire l’identità dei soggetti, in questo caso contattateci al Numero Verde 800333717 per maggiori chiarimenti in merito. Un test di paternità a solo scopo informativo non è pertanto legalmente ammissibile in quanto il processo di campionatura non segue queste strette regole.

Che differenza c’è tra i test informativo e legale?
La metodica di laboratorio utilizzata per verificare la paternità è la stessa per i test informativi e legali. La sostanziale differenza riguarda la modalità di raccolta dei campioni e la loro identificazione. Infatti, affinché un test abbia valenza legale è necessario che una persona terza e indipendente, quale ad esempio un medico o un biologo, verifichi e accerti la provenienza dei campioni .

Con che probabilità il test esclude la paternità di un individuo?
Se il confronto dei DNA del presunto padre e del figlio mostra l’assenza di sufficienti tratti comuni, la paternità biologica viene esclusa con totale certezza con probabilità del 100%. In tal caso, dunque, è assolutamente impossibile che tra le due persone esista un legame di parentela del tipo padre-figlio.

Con che probabilità il test conferma la paternità di un individuo?
Quando la metà dei tratti genetici di due individui è perfettamente sovrapponibile, la paternità viene confermata con probabilità altissima, superiore al 99,99%:per calcoli statistici teorici.

Che cosa si può fare se il padre presunto non vuole fornire un campione di DNA però è disponibile in tal senso un altro membro della famiglia?
E' possibile eseguire il test usando un campione del dna prelevato da un parente del padre presunto , in alcuni casi il test può dare un risultato molto vicino alla certezza assoluta; se questo è il vostro caso contattate il nostro esperto per verificare insieme la fattibilità del testi.

Da quale età si può effettuare il prelievo buccale del presunto figlio/a?
Dal giorno stesso della nascita.

Che garanzia ho che i miei dati siano protetti e non divulgati ?
Il nostro Centro lavora nel pieno rispetto della legislazione Italiana, con particolare attenzione alle norme in materia della Privacy e con la massima tutela dei dati del cliente, inoltre i test informativi saranno codicizzati unicamente da una password identificativa personale, da voi fornita, e non saranno mai riconducibili al vostro nominativo né ad altri dati personali.

Cosa indica la certificazione ISO 9001 ?
Le certificazioni e gli accreditamenti ISO vengono rilasciati dopo severi controlli effettuati da enti indipendenti per verificare che una azienda lavori nel rispetto di specifici standard qualitativi. La certificazione ISO 9001 riguarda la capacità di tutta la gestione aziendale che viene rilasciata solo dopo attenta e scrupolosa verifica di ogni settore dell’azienda.